Salvaguardare la salute attraverso la tutela dell’ambiente

28 Mar , 2017 Programma Elettorale

Salvaguardare la salute attraverso la tutela dell’ambiente


Le ultime amministrazioni hanno dimostrato di tenere ben poco alla tutela dell’ambiente, alla valorizzazione di ogni area del paese e alla salute di noi santantimesi.
Ne sono prova evidente lo stato di abbandono in cui versa la villa comunale, la speculazione edilizia in atto sul bosco di Capezza, il mancato piano di localizzazione delle antenne, le vicende legate alla discarica di Via Mercalli e della distilleria Palma.
La salvaguardia del territorio è stata una delle principali attività portate avanti dal nostro gruppo sin dalla sua nascita.
La nostra azione, in questi anni, ha permesso di tenere alta l’attenzione su questi problemi ambientali e nei casi del bosco di Capezza e della distilleria Palma ha portato al sequestro preventivo di parte delle aree. Il nostro programma in tema ambientale, quindi, ricalca per grandi linee quello che abbiamo già proposto in questi anni.

Figura 12 – Località Ponte Mazzotta, chiusa al traffico e discarica a cielo aperto

4.1 I rifiuti come risorsa.

Il nostro comune, seppur ha raggiunto risultati ragguardevoli sulla raccolta differenziata, non ha visto alcun vantaggio. Intendiamo come amministratori avviare un percorso (già intrapreso da diversi comuni italiani) che porti, aderendo alla Carta di Napoli, alla produzione di Rifiuti Zero. Azioni come:

  • La riduzione fino al 20% della quota variabile sull’imposta dei rifiuti.
  • La rivalutazione del ruolo dell’isola ecologica come base operativa della gestione dei rifiuti.
  • L’installazione dei bancomat degli imballaggi in diversi punti del paese.
    Ci permetteranno di aumentare la qualità dei nostri rifiuti e di veder ridurre la tassazione sugli stessi. Altrettanto determinanti nel portare ad una riduzione della tariffa e nell’interpretare i rifiuti come risorsa possono essere l’incentivazione del compostaggio domestico e della creazione di orti cittadini. Una gestione più comunale dei rifiuti, inoltre, consentirà di creare decine di posti di lavoro. I vantaggi derivanti dalla corretta differenziazione dei rifiuti e della loro sana gestione andranno ai cittadini santantimesi e non più a ditte esterne.

4.2 Tutela dell’ambiente.

La tutela dell’ambiente, insieme ad una migliore gestione dei rifiuti, costituiscono la base per avere un paese a misura di cittadino. Da anni segnaliamo, con azioni consiliari e non, il problema della questione ambientale santantimese. Zone come via del Caravaggio, via Pietroluongo, via Sambuci sono oggetto di sversamenti di rifiuti di ogni genere.
La nostre azioni saranno:

  • L’installazione, in tutti i luoghi sensibili, di telecamere per monitorare e salvaguardare queste zone da sversamenti.
  • Approfittando di tecnologie all’avanguardia come droni, già proposta in consiglio comunale ma bocciata da questa scempia maggioranza, potremmo avere un controllo capillare del territorio a costi bassissimi. Grazie alla visione dall’alto, infatti, potremmo individuare presenza di amianto e zone pericolose, oltre altri tipi di comportamenti che minano comunque la sicurezza cittadina.
  • A ciò, un grande aiuto potrebbe arrivare dall’adesione a DecoroUrbano.org; tale piattaforma, totalmente è gratuita, permette al cittadino di segnalare i problemi che riscontra sul territorio tra cui rifiuti, dissesti stradali, vandalismo e tanto altro direttamente al comune rafforzando così l’azione comunale.
    La nostra azione non sarà di puro monitoraggio, infatti, inaspriremo le sanzioni per reati ambientali fino all’allontanamento della persona dal Paese.
    Una volta ristabilito l’ordine e la tutela di tutte le zone a rischio, ci occuperemo, come già espresso nei punti precedenti, di avere una migliore gestione degli spazi verdi sul territorio grazie al contributo di associazioni, comunità religiose e anche attività commerciali.

La questione ambientale ci vedrà impegnati a 360 gradi, per questo motivo, risolveremo finalmente anche il problema delle antenne di telefonia mobile. Il piano di localizzazione delle antenne, proposto in consiglio comunale dal nostro candidato sindaco, porrà finalmente regole chiare con i gestori telefonici su dove poter installare i loro ripetitori e dove non. Si salvaguarderà in particolare le zone ad alta densità abitativa, le scuole e il centro storico.

4.3 Tutela della salute del cittadino.

La tutela della salute del cittadino passa attraverso una serie di azioni di prevenzione e di monitoraggio di determinati problemi.

  • Provvederemo ad adottare un registro dei tumori cittadino già approvato su proposta del nostro consigliere nel 2012 ma mai realizzato nei fatti.
  • Ci occuperemo attraverso una azione amministrativa incisiva del rispetto del diritto alla salute dei nostri cittadini. Questo avverrà sicuramente in primis con la delicata situazione della ASL. Come cittadini hanno potuto notare, sempre più servizi, sono stati trasferiti presso il comune di Frattamaggiore creando grossi problemi per quelle fasce di popolazioni che non hanno mezzi per spostarsi.
  • Sul versante prevenzione invece garantiremo l’installazione negli uffici pubblici e sul territorio di stazioni pronto soccorso compresi di defibrillatori.
    Una amministrazione seria e capace si deve imporre affinchè avvenga una inversione di tendenza e si ristabilisca i diritti dei cittadini sulle ragioni di bilancio.

4.4 Riduzione dei consumi.

Figura 14 – Illuminazione a LED delle vie pubbliche.

Il problema consumi energetici e dell’inquinamento atmosferico deve riguardare anche un comune di medie dimensioni come il nostro.

  • L’efficientamento energetico degli edifici pubblici (scuole, comune e altro), attraverso l’utilizzo di fondi derivanti dai numerosi bandi del Ministero dell’Ambiente, permetterà di avere un miglior isolamento termico e di avere un consistente risparmio in bolletta per il nostro comune.
  • Inoltre, una illuminazione pubblica a LED renderanno le nostre strade più luminose e sicure.
  • Proporremo incentivi per i santantimesi responsabili che vorranno adottare pratiche di mobilità sostenibili, in linea con i principi della “Green Economy”. Il ripristino del trasporto pubblico urbano, con l’acquisto di mini-bus elettrici, permetterà di avere un servizio efficiente di congiunzione nei vari punti del paese, un impatto zero sull’ambiente e una riduzione dell’inquinamento portata da una riduzione di persone costrette a spostarsi in auto per la città.

4.5 La tutela dei nostri animali.

Tutelare l’ambiente e il territorio significa, inoltre, avere cura e rispondere ai bisogni anche dei nostri amici animali. Numerosi, infatti, sono i volontari che da soli salvano e si prendono cura, a proprie spese, degli animali. Da questo punto di vista, l’amministrazione deve essere più presente e dare maggiore aiuto. In sostanza, bisogna:

  • Innanzitutto tutelare la salute dei cani nel canile comunale garantendo maggiori controlli e cure da parte di veterinari.
  • Rafforzare la tempestività di intervento, su segnalazione della cittadinanza e dei volontari, di cuccioli abbandonati, animali feriti e sterilizzazione delle femmine.

    Figura 15 – Fonte: www.forli24ore.it

  • Combattere il randagismo con la sterilizzazione delle femmine.
  • Controllare sul territorio di cani senza chip e promuovere giornate di microchippatura degli animali.
  • Coinvolgere delle scuole nella promozione delle adozioni di cani comunali.
  • Promuovere giornate di sensibilizzazione per la raccolta delle deiezione canine e non.
  • Creare di zone recintate e attrezzate all’interno delle nostre ville comunali che consentano ai nostri animali di potersi divertire e svagare in totale libertà.
    Tutte queste azioni contribuiranno ad avere maggiore cura ed un miglior rapporto con gli animali.